Regolazione settimanale

l codice Basic per il programma di calcolo della regolazione settimanale per serbatoi di regolazione o vasche di carico, è allegato nel riquadro sottostante.

Una premessa all’uso del foglio xls è che vengono introdotti nell’applicazione delle cartelle per la verifica del dimensionamento delle turbine, al fine di individuare da subito che tipo di macchina è più idonea per l’impianto ed avere così una curva di rendimento media specifica per quel tipo di macchina: questo permette di calcolare in maniera alquanto realistica la producibilità e prevedere le perdite per inderivabilità della turbina in modo corretto.

Comunque si rimanda al foglio successivo per le spiegazione dell’utilizzo del foglio xls.

Codice programma originario in Basic.

 il foglio xls completo di codice VBA

il codice VBA derivato dall’originario codice Basic, la costruzione del foglio xls e del codice VBA è stata a cura del sottoscritto.

Questo programma, nella versione originale in Basic è stato molto utilizzato nell’ufficio di progettazione idroelettrica, sia perché con l’avvento del provvedimento CIP 6/92, e la diversa remunerazione dell’energia in ore di punta, piene e vuote, permetteva agli impianti a serbatoio di meglio remunerare l’investimento fatto, sia perché dava al progettista la possibilità, ove ne esistessero i presupposti, di verificare la miglior economicità delle ipotesi con accumulo rispetto a quelle ad acqua fluente. Il problema casomai nasceva nel valutare con la maggior precisione possibile, quale fosse il guadagno della situazione ad accumulo, giustificando i maggiori costi civili delle opere di ritenuta. Qui è  possibile leggere su due esempi concreti in cui è stato applicato il programma Basic in versioni modificate, atte ad impostare dei modelli idraulici di utilizzo in aste con più centrali presenti.

Vi prego  di soffermarvi sulla possibilità offerta dalla programmazione VBA, di modificare il codice al fine di utilizzare l’applicativo anche con ipotesi diverse da quella di partenza in download, prevedendo la registrazione dei valori delle portate turbinate da utilizzare, magari in commistione con valori di portate naturali in alveo o con scarichi di altre centrali nel medesimo serbatoio, per la verifica delle produzioni su impianti in cascata. 

IL FOGLIO EXCEL

Per utilizzare il foglio xls da me creato in base al programma originario in Basic, allego le schermate e le spiegazioni di utilizzo.

Preliminarmente occorre verificare che tipo di turbina è indicata per l’impianto in progetto: il programma prevede la verifica delle tre tipologie principali: Pelton, Francis, Kaplan.

Una volta determinata la tipologia della turbina ed il numero delle macchine, si vanno a riempire negli apposite celle i valori delle variabili, secondo uno schema simile a quello già visto nella Regolazione Giornaliera.

I Dati di output vengono scritti nel foglio Output.

I RISULTATI

Nel foglio “curva_di_durata_giornaliera” vanno inseriti i 365 valori di portata ( in mc/s) in ordine decrescente, valori di portata riferiti all’opera di presa e calcolati per omogeneità di caratteristiche da una curva di durata annuale di un corso d’acqua limitrofo e di pari caratteristiche morfologiche ed idrauliche.

Nel foglio “elaborazione” il programma provvede a calcolare ed a depositare le varie variabili, mentre nel foglio “OUTPUT ” sono presenti i risultati dell’elaborazione sia in milioni di mc/anno che in mc/s:

-volume naturale lordo alle prese
– prelievi a monte
-sfiori alle prese o alla vasca di carico
-volume perso per indisponibilità d’impianto
-volume perso per inderivabilità gruppi
-volume turbinato effettivo
-volume turbinato diurno (ore piene)
-volume turbinato notturno (ore vuote)
-portata media ponderale
-capacità massima impegnata nel serbatoio
-Energia Prodotta Annua al netto delle indisponibilità per manutenzioni e guasti
-coefficiente energetico medio
-utilizzazione annua in ore dell’impianto