controllo consumi elettrici - 4 - riccardomazzei_roma_mobile

Vai ai contenuti

Menu principale:

controllo consumi elettrici - 4

Excel E Access
 
 
 

                    traduci

 

Strategie per un consistente risparmio sulle bollette elettriche.

Riduzione della potenza impegnata della fornitura.

L'utilizzo del foglio excel , in base ai valori letti dal dispositivo e memorizzati nell'account personale presso il sito del costruttore, ci da' alcune informazioni importanti.

Raffrontando le letture del dispositivo con quelle dei consumi ricavati dal contatore digitale, abbiamo l'errore delle potenze misurate rispetto a quelle reali.

Applicando tale errore, ricaviamo le potenze di supero nel dispositivo.
Infatti questo, nella sua dotazione completa, comprende anche un monitor locale, che leggendo e memorizzando i valori letti dall'anello amperometrico, permette di impostare degli allarmi di supero di determinate potenze.

Immaginiamo di voler passare dalla potenza di 6 kW a quella di 3kW (la cui tariffa è particolarmente conveniente ed appetibile), e vediamo che la potenza massima letta dal dispositivo (monitor locale) è di 4500 W, in base alla rampa di salita data dal grafico 1 del foglio xls, vediamo che tale potenza dovuta all'utilizzo contemporaneo di più elettrodomestici (lavatrice, lavastoviglie, scaldabagno), avviene in 3 secondi, e rimane per diversi minuti: non intervenendo ci sarebbe il distacco automatico del contatore per superamento della soglia del 33%, impostiamo allora l'allarme a 3000*1.1*0.80= 2640 W   (potenza impegnata contrattuale in Watt aumentata del 10% che non comporta distacchi per il complemento a 1 della percentuale di errore delle letture pari al 20%).
Ogni volta che il dispositivo - monitor locale impostato con allarme a 2700 W vede superare tale valore, ci avverte con un cicalino, in modo da darci la possibilità di staccare temporaneamente qualche elettrodomestico non necessario ed evitare così il distacco automatico del contatore.
Il valore di 2640 W impostato sul dispositivo corrisponde al contatore, in termini di potenza letta da questi pari a 3300 Watt, appunto la potenza contrattuale impegnata di fornitura aumentata del 10%.
Come vedete con la spesa del dispositivo completo (lettore ad anello amperometrico + hub per modem/router per collegamento al sito e registrazione dei dati sul sito nel ns account + monitor locale per lettura dei consumi istantanei ed impostazioni di allarmi) ed il costo per il cambiamento di potenza impegnata della fornitura da 6 (4,5) kW a 3 kW, abbiamo dei risparmi nel tempo non indifferenti, ripagandoci in pochi mesi della spesa effettuata.

Risparmio per passaggio degli utilizzi dalla fascia in orario diurno (F1) alle fasce serali e festive (F2 e F3).

Il foglio excel, utilizzando i dati orari dei consumi, ci dà anche la possibilità di valutare i consumi effettivi per ciascun elettrodomestico attivo, facendo delle prove di utilizzo del singolo elettrodomestico, permettendo così di pianificare il loro utilizzo in fasce con costo più economico rispetto a quella diurna feriale.

A questo punto non mi resta che augurarvi   BUONI RISPARMI SULLE BOLLETTE ELETTRICHE!


In merito a tale tematica, sul risparmio dei costi in bolletta, ho aperto una sezione denominata " Richieste di supporto a progetti aperti   " ove richiedo assistenza sulla costruzione di un sistema di dispositivi che permettano di staccare temporaneamente da software l'alimentazione ad una serie di prese elettriche in caso di avvicinamento alla soglia di potenza massima contrattuale con conseguente distacco automatico da parte del contatore digitale. Questo permetterebbe a chi attualmente contratti da 4,5 e 6 kW, di accedere ai benefici economici del contratto da 3 kW, mantenendo inalterate le modalità di utilizzo correnti, (solo chi ha una moglie "che rompe" mi può capire).
Vi prego pertanto di leggere questa richiesta di collaborazione.

 
Licenza Creative Commons
Quest'opera di Riccardo Mazzei è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale
Torna ai contenuti | Torna al menu